Salute

SALUTE: PIU’ INFORMAZIONE PER LA DONNA INCINTA CON SCLEROSI MULTIPLA

In Italia sono ben 114.000 le persone colpite da sclerosi multipla, una malattia neurologica cronica progressiva. Le donne in età…

In Italia sono ben 114.000 le persone colpite da sclerosi multipla, una malattia neurologica cronica progressiva. Le donne in età fertile sono quelle più colpite e molte di loro desiderano avere un figlio, ma c’è ancora troppa disinformazione. Lo rivela un’indagine europea, condotta da Wakefield Research con il sostegno di Teva Pharmaceuticals Europe e touchNeurology® in Germania, Paesi Bassi, Italia, Spagna e Regno Unito su un campione di 1.000 donne (200 in ciascuno dei 5 Paesi) di età compresa fra i 25 e i 35 anni con diagnosi di Sclerosi Multipla recidivante negli ultimi 5 anni. Le intervistate sono state invitate, tramite posta elettronica, a partecipare all’indagine online che si è svolta nel periodo compreso tra il 10 agosto e il 1 settembre 2017.

Sclerosi multipla e gravidanza

L’insufficiente accesso alle informazioni e il persistere di convinzioni errate sono potenzialmente alimentati dalla mancanza di dialogo con il medico sui temi legati alla gravidanza. Infatti, è emerso che più di una donna su tre, ossia il 35% del totale delle donne, non parla di questi argomenti con il neurologo/specialista di SM, e il 49% non ne parla neppure con il proprio medico di base, nonostante si tratti di temi che le stanno particolarmente a cuore. Invece, “una diagnosi di sclerosi multipla – dice Maria Pia Amato, Ordinario del Dipartimento di Neuroscienze dell’Università degli Studi di Firenze – può far sorgere nella donna molte domande sui temi della contraccezione e della gravidanza. Sappiamo che per la maggior parte delle donne con questa malattia non aumenta in generale il rischio di complicanze legate allo stato di gravidanza. Le donne con SM hanno bisogno di avere accesso a informazioni di qualità e ricevere il supporto di operatori sanitari qualificati. Nel progetto PRIMUS – continua la Professoressa Amato – abbiamo adottato un approccio multidisciplinare con la partecipazione di neurologi dei Centri clinici SM, di ginecologi e di psicologi. Il team multidisciplinare, sulla base delle evidenze disponibili in letteratura e dell’esperienza clinica ha elaborato una consensus rispetto al counseling della donna con SM che affronta un progetto di maternità e alle scelte terapeutiche da valutare prima, durante la gravidanza e nel periodo post-partum”.

Conclusioni

Il “Toolkit su Sclerosi Multipla e Gravidanza”, può essere scaricato nella versione in lingua inglese sul sito TouchNeurology. Le tematiche più sviluppate riguardano le errate convinzioni emerse; al contempo, si intende stimolare un dialogo più approfondito tra le donne e i loro medici. In particolare ecco i punti più cliccati:

• Informazioni su Sclerosi Multipla e temi legati alla gravidanza per le donne con questa patologia

• Consigli sui temi legati alla gravidanza

• Guida per i medici sui risultati dell’indagine e sul dialogo con le proprie pazienti.