Cibo & Bevande, Nutrizione, Salute, Ultime notizie

Postbiotici: un rinforzo importante per le difese del nostro organismo

Molti degli alimenti che vediamo sulla nostra tavola, in special modo quelli che fanno parte di un piano alimentare sano…

Molti degli alimenti che vediamo sulla nostra tavola, in special modo quelli che fanno parte di un piano alimentare sano ed equilibrato, possono portare gran giovamento alla salute del nostro organismo e di conseguenza al benessere del nostro corpo. Alcuni cibi infatti contengono sostanze fondamentali per la nostra crescita e che svolgono numerose attività benefiche: ci sono cibi utili per la circolazione sanguigna, altri che fanno bene al cuore, alla pelle, altri ancora sono ottimi per regolare l’attività intestinale ed il sistema immunitario.

Ed è proprio in questi due ultimi ambiti che si inseriscono i postbiotici. Prima di vedere di cosa si tratta nello specifico è opportuno citare anche i probiotici, come il Lactobacillus, batteri buoni contenuti in alimenti come lo yogurt che, una volta raggiunto l’intestino, esercitano un’azione di equilibrio sulla microflora; e i prebiotici, fibre che si trovano in verdura o legumi e non sono assimilabili ma favoriscono la crescita di batteri utili già presenti nell’intestino, ovvero permettono ai probiotici di proliferare. I postbiotici infine sono sostanze prodotte dalla fermentazione dei probiotici.

Le proprietà dei postbiotici

I postbiotici derivano dalla fermentazione del latte con il Lactobacillus Paracasei CBA L74, e sono in grado di svolgere un’attività antinfiammatoria per il nostro organismo e di rinforzare le nostre difese immunitario contro i pericoli degli agenti infettivi e degli agenti allergenici. Esistono oggi vari alimenti in commercio che contengono sostanze postbiotiche, ma si tratta di prodotti destinati in misura maggiore all’alimentazione di neonati e bambini.

Nel prossimo futuro però possiamo prevedere l’arrivo di nuovi prodotti destinati anche alla popolazione adulta che, oltre a rinforzare le difese dell’organismo, interverranno anche sulle allergie e sugli squilibri del sistema immunitario, con l’importante vantaggio di portare alla diminuzione dell’assunzione di farmaci.

Il latte fermentato

Un esempio concreto è quello del latte fermentato (che contiene il Lactobacillus L74 ), alimento molto diffuso tra le mamme che lo scelgono per la corretta crescita dei propri piccoli. Infatti secondo uno studio svolto su 400 bambini dai 12 ai 48 mesi di vita, il latte fermentato è risultato essere un alimento valido per la stimolazione del sistema immunitario riducendo di oltre il 60% il numero di infezioni respiratorie e gastrointestinali nei bambini che ne fanno un’assunzione regolare e controllata. Per la produzione del latte fermentato è stato utilizzato il normale processo fermentativo che interessa anche altri alimenti dello stesso genere, come lo yogurt. Il latte è stato infatti fermentato col probiotico di orgine umana (CBA L74) rilasciando così le sostanze benefiche, ovvero i postbiotici.