Varicocele

Definizione
Il varicocele è una malformazione venosa che deriva dalla perdita di tono ed elasticità delle vene che raccolgono il sangue dal testicolo e lo trasportano verso l'alto, nei grossi vasi venosi presenti nell'addome.

In relazione alla severità dell'insufficienza venosa e dell'entità del ristagno di sangue che ne consegue si riconoscono tre gradi di severità del varicocele: dal 1° grado, più lieve, al 3° grado, più severo.
Cause
Il processo che porta allo sviluppo del varicocele è del tutto analogo a quello che porta alla formazione delle vene varicose (varici) a livello delle gambe, nelle persone che soffrono di insufficienza venosa.

Quando le valvole presenti lungo le pareti interne delle vene che drenano il sangue dal testicolo diventano incontinenti, il sangue riesce a "uscire" dalla regione testicolare più lentamente e le vene si rigonfiano, dando luogo al varicocele.

Le cause esatte all'origine del varicocele non sono note. In genere, il disturbo si riscontra più frequentemente in ragazzi che hanno uno sviluppo molto rapido durante l'adolescenza, con un brusco aumento in altezza, e tendenzialmente magri.

Un altro fattore predisponente è l'abitudine a eseguire sforzi intensi e reiterati che impegnano i muscoli dell'addome, come il sollevamento pesi: chi passa molte ore in palestra a manovrare bilancieri fa aumentare la pressione addominale, ostacolando la risalita del sangue e facilitando lo sfiancamento delle vene.

Benché spesso presente in più membri della stessa famiglia, nello sviluppo di varicocele non sembrano essere in gioco fattori genetici o predisposizioni particolari: la ricorrenza familiare potrebbe semplicemente dipendere dal fatto che il disturbo è molto diffuso (ne soffre circa un uomo su dieci).
Sintomi
Il varicocele, in genere, non causa sintomi o segni particolarmente evidenti e può passare a lungo inosservato se non ricercato in modo attivo dal medico.

Anche se non doloroso, il disturbo deve essere riconosciuto e, se necessario, trattato rapidamente perché con il passare del tempo, se presente in forma severa (varicocele di 3° grado), può danneggiare la produzione degli spermatozoi e, quindi, compromettere la fertilità maschile.

Il segno più caratteristico che deve farne sospettare la presenza ai genitori o al diretto interessato è la comparsa di un lieve rigonfiamento a livello dello scroto durante l'adolescenza o all'inizio dell'età adulta.


Governo Salute
La Grande Via
Ant
Aspremare
EducareYou
Gvm
Simaiss
Cittadinanza Attiva
Alice Italia
Airc
Abio
Fand