Tiroidite di Hashimoto

Definizione
La tiroidite di Hashimoto è una malattia autoimmune che colpisce la tiroide, facendola infiammare in modo cronico e causandone la graduale degenerazione e perdita di funzionalità, con conseguente sviluppo di ipotiroidismo (condizione caratterizzata da un'insufficiente produzione di ormoni tiroidei e relativo squilibrio metabolico).

La tiroidite di Hashimoto è la principale causa di ipotiroidismo nella donna adulta, con picco di insorgenza tra i 40 e i 50 anni, risultando pressoché endemica in alcune zone geografiche. Anche gli uomini possono essere interessati da tiroidite di Hashimoto, ma meno frequentemente, analogamente a quanto avviene per altre malattie autoimmuni.
Cause
La tiroidite di Hashimoto insorge lentamente nel corso di diversi anni a causa di un'infiammazione persistente della tiroide determinata dall'infiltrazione nella ghiandola di cellule del sistema immunitario (linfociti) che iniziano a riconoscere come "estraneo" e potenzialmente dannoso un enzima contenuto nelle cellule della ghiandola, essenziale per la produzione degli ormoni tiroidei: la tireoperossidasi (TPO). Le cellule della tiroide vengono, quindi, aggredite attraverso la produzione di anticorpi anti-tireoperossidasi (anti-TPO), fino a degenerare.

Le ragioni che innescano questa aggressione immunitaria restano da chiarire: alcuni ipotizzano che all'origine vi sia un'infezione virale o batterica, mentre altri propendono per un meccanismo di tipo genetico che porterebbe alla produzione di linfociti difettosi. Indubbiamente, i geni hanno un ruolo almeno predisponente, dal momento che la tiroidite di Hashimoto tende a interessare più membri della stessa famiglia e a concentrarsi in determinate aree geografiche.

Oltre a sesso ed età, due riconosciuti fattori che aumentano il rischio di sviluppare tiroidite di Hashimoto sono il fatto di soffrire già di un'altra malattia autoimmunitaria (artrite reumatoide, lupus eritematoso sistemico, diabete di tipo 1 ecc.) e l'aver subito radioterapia al collo in precedenza.
Sintomi
Dal momento che la tiroidite di Hashimoto tende a compromettere gradualmente la funzionalità della tiroide, disturbi e sintomi caratteristici della malattia sono sovrapponibili a quelli dell'ipotiroidismo.

In una fase iniziale, può comparire una tumefazione più o meno significativa alla base del collo, nell'area centrale anteriore, (gozzo) seguita dall'insorgenza di:
 
  • stanchezza, affaticamento, debolezza muscolare;
  • incremento di peso ingiustificato;
  • stitichezza;
  • ipersensibilità al freddo;
  • pelle secca e capelli fragili;
  • viso gonfio e pallido;
  • voce rauca;
  • rallentamento della frequenza cardiaca;
  • incremento dei livelli di colesterolo nel sangue;
  • dolore a muscoli e articolazioni;
  • flussi mestruali più abbondanti o irregolari;
  • depressione, difficoltà di concentrazione e memorizzazione.


Governo Salute
La Grande Via
Ant
Aspremare
EducareYou
Gvm
Simaiss
Cittadinanza Attiva
Alice Italia
Airc
Abio
Fand