Stenosi carotidea

Definizione
La stenosi carotidea corrisponde a un restringimento del calibro delle arterie carotidi, che sono i principali vasi sanguigni che riforniscono il cervello di sangue ricco di ossigeno e nutrienti (in particolare glucosio), con conseguente limitazione dell'irrorazione sanguigna cerebrale e aumento del rischio di eventi ischemici più o meno severi, come l'ictus cerebrale (stroke) e l'attacco ischemico transitorio (TIA).
Cause
Di norma, a causare la stenosi carotidea e gli eventi ischemici acuti conseguenti è la presenza di una placca aterosclerotica a livello delle pareti interne delle arterie oppure un coagulo che occupa il lume del vaso in corrispondenza del punto in cui ciascuna carotide si biforca in due arterie più piccole.

I principali fattori di rischio per lo sviluppo di stenosi carotidea corrispondono ai classici fattori di rischio cardiovascolare, ossia familiarità, età ≥ 65 anni, ipertensione, ipercolesterolemia ed eccesso di trigliceridi nel sangue, obesità, diabete, fumo e sedentarietà, cui si aggiunge il fatto di soffrire di sindrome delle apnee ostruttive del sonno.
Sintomi
I sintomi della stenosi carotidea e la loro severità dipendono dal grado di occlusione del lume delle carotidi e, quindi, dall'entità della limitazione del flusso di sangue verso il cervello.

La stenosi carotidea in fase iniziale può manifestarsi con uno o più disturbi di forza, sensibilità, vista, parola, stabilità e, a volte, con un certo deterioramento delle capacità intellettive o perdita di memoria. Inoltre, può manifestarsi una cecità temporanea in uno dei due occhi o più generici disturbi visivi. Anche disturbi del movimento, con debolezza o paralisi di una mano, o di un piede o di un intero lato del corpo, così come difficoltà ad esprimersi o a deglutire, sono dati caratteristici di questa patologia.

Più raramente il paziente può entrare in uno stato di coma più o meno grave o avere convulsioni. Tutti questi sintomi richiedono l’intervento immediato del medico ed il trasporto in un Centro specializzato dotato di reparti di Neurorianimazione e Chirurgia vascolare.

Principali sintomi
  • Debolezza o incapacità di muovere una parte del corpo
  • Intorpidimento o perdita di sensibilità
  • Formicolii
  • Disturbi della vista o cecità (anche parziali o temporanee)
  • Difficoltà di linguaggio
  • Incapacità di riconoscere gli stimoli sensoriali
  • Perdita di memoria
  • Vertigini
  • Difficoltà di deglutizione
  • Alterazioni dell’umore e della personalità
  • Incontinenza urinaria e fecale
  • Alterazioni dello stato di coscienza: sonnolenza, letargia, coma


Governo Salute
La Grande Via
Ant
Aspremare
EducareYou
Gvm
Simaiss
Cittadinanza Attiva
Alice Italia
Airc
Abio
Fand