Morbo di Basedow

Definizione
Il morbo di Basedow, noto anche come morbo di Basedow-Graves, è una malattia autoimmune che colpisce la tiroide e determina la comparsa dei sintomi tipici dell'ipertiroidismo, oftalmopatia/esoftalmo e dermopatia. Il morbo di Basedow può insorgere a qualunque età, ma di norma viene diagnosticato in giovani adulti e prevalentemente in donne con meno di 40 anni.
Cause
Il morbo di Basedow è causato essenzialmente dall'iperattività della tiroide, indotta dalla presenza di autoanticorpi anomali che legano i recettori dell'ormone tireotropo (r-TSH) presenti sulle cellule della ghiandola, mimando l'azione di stimolo di norma esercitata dall'ormone tireotropo (TSH) prodotto dall'ipofisi (piccola ghiandola neuro-ormonale presente al centro del cervello). Questa stimolazione impropria da parte degli autoanticorpi determina la produzione di ormoni T3 (triiodotironina) e soprattutto T4 (tetraiodotironina o tiroxina) in eccesso da parte della tiroide con conseguente instaurazione di un quadro di ipertiroidismo e degli altri sintomi tipici del morbo di Basedow. Lo sviluppo di oftalmopatia/esoftalmo sembra invece dipendere da un'azione diretta degli stessi autoanticorpi sui tessuti che circondano l'occhio e può insorgere anche in assenza di ipertiroidismo o precederlo.
Sintomi
Il morbo di Basedow comporta l'insorgenza dei sintomi caratteristici dell'ipertiroidismo, ossia: comparsa di gozzo, perdita di peso non giustificata da cambiamenti dietetici, incremento dell'appetito, aumento della frequenza cardiaca e aritmie, sudorazioni e intolleranza al caldo, tremori alle mani, disturbi gastroenterici (in particolare, diarrea), ansia e irritabilità, riduzione della libido, disfunzioni sessuali e riduzione della fertilità (con alterazioni del ciclo mestruale nelle donne), stanchezza e debolezza muscolare (https://www.youtube.com/watch?v=H780qC_90ZI – Fonte: Portale della Salute), disturbi del sonno. Oltre a queste manifestazioni, il morbo di Basedow è contraddistinto dallo sviluppo di oftalmopatia/esoftalmo (corrispondente alla tipica protrusione dei globi oculari) e dermopatia (con ispessimento e arrossamento della pelle soprattutto a livello dei polpacci e del dorso dei piedi) oppure assottigliamento generalizzato della cute e dei capelli. Quando si riscontrano i sintomi del morbo di Basedow, si deve interpellare subito il medico di famiglia e procedere agli approfondimenti del caso, per intervenire tempestivamente e aumentare le probabilità di far regredire la malattia e il danno estetico associato, senza ricorrere alla chirurgia. Consultare il medico è importante anche perché i sintomi che possono indurre a sospettare il morbo di Basedow possono, in realtà, essere determinati da cause molto diverse, in alcuni casi associate a complicanze severe, da affrontare in modo mirato. Dopo l'inquadramento clinico iniziale da parte del medico di famiglia, è importante rivolgersi a uno specialista endocrinologo esperto di malattie della tiroide per precisare le caratteristiche della malattia e impostare una terapia appropriata.


Governo Salute
La Grande Via
Ant
Aspremare
EducareYou
Gvm
Simaiss
Cittadinanza Attiva
Alice Italia
Airc
Abio
Fand