Insufficienza renale

Definizione
Con insufficienza renale ci si riferisce a una condizione nella quale i reni perdono la capacità di assolvere alla loro fondamentale funzione di filtrazione del sangue, con riassorbimento delle sostanze utili ed eliminazione dei prodotti di scarto del metabolismo e altre tossine attraverso l'urina.

La forma di insufficienza renale più diffuso è quella cronica, che si instaura gradualmente nl corso degli anni, generalmente in persone già affette da altre patologie croniche che danneggiano secondariamente anche i reni, come l'ipertensione o il diabete. A esserne interessate sono soprattutto persone con più di 65 anni.

L'insufficienza renale acuta, invece, è un fenomeno repentino, che può determinare una totale perdita della funzionalità renale nell'arco di pochi giorni, risultando spesso letale; quasi sempre, interessa malati critici, generalmente già ricoverati in reparti di Terapia intensiva, oppure persone che assumono accidentalmente sostanze molto tossiche per i reni. In tutti i casi, richiede interventi altamente specialistici in urgenza, che esulano da questa trattazione.
Cause
Oltre allo spontaneo decadimento della funzionalità renale associato all'età, che in soggetti predisposti può assumere connotati patologici, le principali condizioni che possono essere all'origine dell'insufficienza renale cronica sono altre patologie acute o croniche preesistenti, specie se non adeguatamente controllate dalla terapia per periodi prolungati.

Tra queste: il diabete di tipo 2, l'ipertensione, la glomerulonefrite (ossia l'infiammazione degli "organelli" del rene preposti alla filtrazione del sangue), la nefrite interstiziale (ossia l'infiammazione dei tessuti di supporto presenti all'interno del rene), il rene policistico, l'ostruzione prolungata delle vie urinarie (per esempio, a causa di calcoli, ipertrofia prostatica benigna, tumori ecc.), il reflusso dell'urina dalla vescica all'uretere, le infezioni renali ricorrenti (pielonefriti).

Oltre a tutte le patologie già citate, all'età avanza e alla predisposizione individuale, altri fattori che possono aumentare il rischio di sviluppare insufficienza renale comprendono: malattie cardiovascolari (insufficienza cardiaca, arteriosclerosi ecc.), fumo, obesità, familiarità per malattie renali e presenza di anomalie anatomiche del rene.
Sintomi
I sintomi dell'insufficienza renale cronica sono subdoli poiché, di norma, non coinvolgono l'apparato urinario e insorgono gradualmente, in modo sfumato, venendo spesso confusi per un generale malessere, in molti casi sottovalutato o riferito ad altri disturbi.

I principali sintomi riferibili a un'insufficienza renale cronica comprendono:
 
  • calo dell'appetito, nausea e/o vomito;
  • affaticamento e debolezza;
  • disturbi del sonno;
  • calo delle prestazioni intellettive, difficoltà di concentrazione, confusione mentale;
  • cambiamento del volume di urina mediamente prodotta nelle 24 ore;
  • spasmi, contratture e crampi muscolari;
  • gonfiore a piedi e caviglie;
  • prurito diffuso persistente;
  • dolore toracico e/o difficoltà respiratorie;
  • ipertensione non controllata dalla terapia farmacologica.


Governo Salute
La Grande Via
Ant
Aspremare
EducareYou
Gvm
Simaiss
Cittadinanza Attiva
Alice Italia
Airc
Abio
Fand