Ernia inguinale

Definizione
L’ernia è la fuoriuscita di un viscere dalla cavità che normalmente lo contiene, attraverso un orifizio o un canale anatomico.
Nell’ernia inguinale, il peduncolo esce dall'addome attraverso l'orifizio inguinale esterno al di sopra dell'arcata crurale. È la più diffusa tra le ernie addominali; nei casi più gravi, può degenerare in ernia incarcerata, quando si blocca nell’inguine o nello scroto e non può essere riportata nell’addome; questa può portare all’ernia strozzata, condizione potenzialmente letale e che richiede un intervento immediato.
Cause
L’ernia può essere dovuta a cause predisponenti e a cause scatenanti.
Nel primo caso si tratta generalmente di una malformazione o di una debolezza congenita della parete addominale. La causa scatenante è un evento specifico che porta all’aumento della pressione all’interno della cavità addominale; può trattarsi di uno sforzo eccessivo o di sforzi ripetuti, dei continui colpi di tosse che caratterizzano una bronchite cronica, della presenza di liquido nella cavità addominale (ascite); possono favorire l’ernia anche condizioni come l’obesità o la stitichezza cronica. Anche in questo caso i fattori ereditari hanno un ruolo e, se uno o entrambi i genitori soffrivano di ernia, ci sono maggiori probabilità di averla. Il rischio aumenta con l’età.
Sintomi
Le ernie inguinali possono essere rilevate all'esame fisico di routine, oppure possono essere individuate a causa di una complicazione associata all'ernia stessa.
Le caratteristiche delle ernie sintomatiche sono le seguenti: gonfiore o senso di pienezza nel sito dove è presente l’ernia, sensazione di dolore che si irradia nella zona dell'ernia, sensibilità o dolore che non si manifestano alla palpazione.
Le caratteristiche delle ernie incarcerate sono le seguenti: ingrandimento doloroso di un'ernia precedente, nausea, vomito e possibili sintomi di occlusione intestinale.
Tra i sintomi di un’ernia strozzata figurano: una forte debolezza e arrossamento nella zona del rigonfiamento, un improvviso dolore che peggiora rapidamente, febbre e aumento della frequenza cardiaca; se l’ernia non è trattata compaiono nausea e vomito e il paziente può andare incontro allo sviluppo di gravi infezioni.


Governo Salute
La Grande Via
Ant
Aspremare
EducareYou
Gvm
Simaiss
Cittadinanza Attiva
Alice Italia
Airc
Abio
Fand