Epatiti (generale)

Definizione
Le epatiti sono infiammazioni del fegato che possono avere un livello di severità diverso, da lieve a estremamente grave, ed essere di tipo acuto o cronico, anche in funzione della causa che le ha determinate (virus, alcol e altri agenti tossici, reazioni autoimmuni, altre malattie ecc.).

Esistono anche rare forme di epatite cosiddette "fulminanti" in quanto la rapidità di insorgenza e la severità della compromissione epatica e generale sono tali da determinare quadri clinici potenzialmente letali nell'arco di pochi giorni o settimane.
Cause
Le epatiti di più frequente riscontro sono quelle di natura virale, conseguenti all'ingresso nell'organismo di virus di diverso tipo attraverso l'acqua, gli alimenti, il sangue o altri fluidi corporei contaminati.

I principali virus notoriamente in grado di infettare le cellule epatiche e danneggiarle sono i virus delle epatiti A (HAV), B (HBV), C (HCV), D (HDV) ed E (HEV). L'epatite A, B e C sono quelle di maggiore rilevanza clinica ed epidemiologica nei Paesi occidentali.

L'HAV si trasmette per via orofecale (assumendo alimenti o acqua contaminati); l'HBV e l'HCV si trasmettono essenzialmente attraverso il sangue e fluidi corporei infetti; l'HDV interessa soltanto chi è già stato infettato dall'HBV e viene contratta principalmente attraverso l'uso di aghi parenterali o il contatto mucosale con fluidi corporei infetti; l'HEV si contrae per via orofecale, soprattutto bevendo acqua contaminata.

Anche malattie infettive virali, batteriche, da funghi o protozoi che non colpiscono primariamente il fegato (come la mononucleosi, l'infezione da Cytomegalovirus, la febbre gialla, la tubercolosi, la malaria, la toxoplasmosi ecc.) possono danneggiarlo e causare epatiti secondarie che insorgono come complicanza della malattia principale.

Altre forme di epatite sono le epatiti tossiche, dovute a sostanze chimiche dannose per il fegato (compresi l'alcol, alcuni farmaci e composti di origine naturale), e le epatiti autoimmuni, dovute a un'anomala aggressione delle cellule epatiche da parte del sistema immunitario per ragioni al momento non note.

Nella maggioranza dei casi, le epatiti virali acute guariscono completamente e non creano problemi ulteriori, ma in alcuni pazienti le epatiti B e C possono cronicizzare, rimanendo latenti o causando sintomi lievi per anni ed esponendo a un maggior rischio di danni epatici ulteriori, come la fibrosi, la cirrosi epatica e il tumore del fegato. Il rischio di cronicizzazione è di norma più elevato quando l'epatite virale acuta è contratta alla nascita o durante l'infanzia.

Altre cause di epatite cronica sono la steatoepatite non alcolica (NASH) e l'intossicazione da alcol (epatite alcolica). La prima può interessare soprattutto persone obese con colesterolo alto o altre dislipidemie e intolleranza al glucosio o diabete. L'epatite alcolica, invece, deriva essenzialmente dall'abuso di bevande alcoliche protratto per anni e può essere aggravata dalla copresenza di NASH.

Anche diversi farmaci da prescrizione o da banco, tra cui l'isoniazide (farmaco antitubercolare), la metildopa (antipertensivo), la nitrofurantoina (antibatterico contro le infezioni urinarie e le endocarditi infettive) e raramente il paracetamolo e i farmaci antinfiammatori non steroidei (in caso di abuso), possono causare epatite cronica.

Molto raramente, un'epatite cronica di vario grado può instaurarsi in persone che soffrono di deficit di antitripsina-1, malattia celiaca, patologie della tiroide e alcune malattie ereditarie come la malattia di Wilson (intossicazione ereditaria da rame) e l'emocromatosi ereditaria (accumulo tossico di ferro nei tessuti).

L'epatite fulminante può svilupparsi come variante particolarmente grave di un'epatite virale acuta, in particolare da HAV o da HBV in coinfezione con l'HDV, oppure dopo intossicazione da farmaci o altre sostanze lesive per il fegato (per esempio, intossicazioni da funghi velenosi).
Sintomi
Disturbi e sintomi delle epatiti variano in funzione del fatto che si tratti di una forma acuta o cronica, dalla causa che l'ha determinata e dalla fase evolutiva, ossia: di incubazione, prodromica o pre-itterica, itterica, di recupero.

In generale, dopo un primo periodo di incubazione asintomatico, nei giorni successivi all'infezione, i sintomi della fase pre-itterica più frequenti e comuni a tutte le epatiti acute comprendono malessere generale, perdita di appetito, nausea e vomito, repulsione per il fumo (nei fumatori), febbre e/o dolore nel quadrante superiore destro dell'addome. Possono, inoltre, manifestarsi eruzioni cutanee simili all'orticaria e dolori articolari (soprattutto nel caso dell'epatite B).

Dopo 3-10 giorni, con l'inizio della fase itterica, le urine assumono una colorazione scura e compaiono i sintomi tipici dell'ittero, ossia colorazione giallastra della pelle, delle sclere degli occhi e delle mucose dovuti all'eccessivo innalzamento dei livelli di bilirubina nel sangue. Il malessere generale tende a diminuire, nonostante l'ittero possa aggravarsi, mentre si può osservare ingrossamento del fegato, che in genere è dolorante.

Dopo aver raggiunto il picco di severità, di solito nell'arco di 1-2 settimane, l'ittero inizia a regredire e si avvia la fase di recupero che, in media, dura da 2 a 4 settimane. In questo arco di tempo, l'appetito ritorna ai livelli abituali e i disturbi gastroenterici e generali si attenuano gradualmente, fino alla completa risoluzione, che di norma si ottiene dopo 4-8 settimane dall'esordio dei sintomi.

In alcuni casi, l'epatite virale acuta non comporta ittero (epatite anitterica) e si manifesta come una lieve sindrome simil-influenzale: ciò si verifica soprattutto in pazienti infettati dall'HCV e nei bambini con epatite A.

Le epatiti croniche possono non essere associate ad alcun sintomo oppure comportare malessere generale, debolezza, calo dell'appetito, febbricola, generico fastidio a livello della parte superiore dell'addome. L'ittero e i sintomi da colestasi (feci pallide e/o con eccesso di grassi non digeriti, prurito ecc.) sono presenti soltanto in alcuni casi.


Governo Salute
La Grande Via
Ant
Aspremare
EducareYou
Gvm
Simaiss
Cittadinanza Attiva
Alice Italia
Airc
Abio
Fand