Disturbo da stress post traumatico

Definizione
Il disturbo da stress post-traumatico (PTSD) è un disturbo psichiatrico che può insorgere a qualunque età in persone che hanno vissuto o hanno assistito a un evento traumatico che abbia fatto sentire in pericolo di vita o che abbia comportato un significativo rischio per la salute, propria o di altre persone (anche sconosciute).
Cause
L'esposizione a un evento catastrofico o comunque percepito come traumatico è l'unica causa dimostrata all'origine del PTSD, mentre la probabilità di essere interessati dal disturbo può essere aumentata dalla presenza di una predisposizione genetica (non meglio precisata), di un'alterata risposta allo stress o di tratti di personalità che facilitano lo sviluppo di disturbi d'ansia.

L'evento traumatico all'origine del PTSD può essere effettivamente catastrofico (un incidente aereo, un incendio, un'esplosione, un'inondazione, un attentato, un'aggressione, una violenza sessuale ecc.) oppure essere soltanto percepito come tale da chi lo sperimenta.

In base ai criteri previsti dal "Manuale diagnostico statistico dei disturbi mentali - DSM 5" non è strettamente necessario che la persona sia consapevole di aver sperimentato sensazioni di paura, orrore o disperazione mentre si svolgeva l'evento. A stabilire che il trauma è avvenuto sono le manifestazioni successive, molto variabili da persona a persona per tipologia, intensità, tempi di insorgenza e durata.
Sintomi
I sintomi distintivi del PTSD comprendono flash-back estremamente realistici che danno l'idea di rivivere l'esperienza traumatica vissuta, incubi e relativi disturbi del sonno, pensieri intrusivi relativi al trauma, episodi di ansia e angoscia ricorrenti. Nei casi più severi, non trattati, il PTSD può complicarsi con depressione, ritiro sociale, attacchi di panico o altre forme di disagio psichico e risultare seriamente invalidante.

Il medico va interpellato quando queste manifestazioni causano un disagio che va al di là delle proprie capacità di sopportazione, quando sono percepite fin dall'inizio come seriamente invalidanti e quando tendono a persistere o, addirittura, a peggiorare con il passare del tempo. Se entro 3-4 settimane dal trauma lo stato di malessere continua a essere significativo e i pensieri intrusivi frequenti, è indispensabile rivolgersi a uno psicologo o a uno psichiatra.


Governo Salute
La Grande Via
Ant
Aspremare
EducareYou
Gvm
Simaiss
Cittadinanza Attiva
Alice Italia
Airc
Abio
Fand