Dispepsia

Definizione
Dispepsia significa “digestione difficile” ed è il termine medico con cui spesso si indica l’indigestione, che invece ha un’accezione più generica e comprende una moltitudine di disturbi diversi della parte superiore dell’addome. A differenza di una semplice indigestione episodica, i sintomi della dispepsia, anche se non costantemente presenti, tendono a scomparire e ripresentarsi frequentemente per lunghi periodi.
La dispepsia è una condizione patologica caratterizzata da dolore o fastidio localizzato nell'epigastrio, più o meno associato a senso di pienezza e anoressia. Si parla di dispepsia organica, o secondaria, quando è conseguenza di altre condizioni patologiche e la si distingue così dalla dispepsia funzionale, così chiamata perché in questo caso non è possibile riconoscere la presenza di una causa organica, biochimica o strutturale.
Cause
Le cause possibili della dispepsia organica sono numerose: si tratta generalmente di patologie del tratto digestivo superiore come esofagite, gastrite, duodenite, pancreatite, epatite e malattie della via biliare; ma potrebbe anche essere conseguenza di deficit enzimatici o di colestasi. La dispepsia organica si associa anche a intossicazioni alimentari, sbagliate combinazioni alimentari protratte nel tempo, abuso di sostanze o all'assunzione di certi farmaci.
Come già detto, non si conoscono invece le cause della dispepsia funzionale: si ipotizza che alla base dei disturbi possa esserci un’ipersensibilità viscerale. Quando sono presenti dolore e bruciore potrebbe trattarsi di un’ipersensibilità all’acido presente nello stomaco. Nella forma postprandiale entrerebbero in gioco alterazioni della motilità gastrica e la sensazione di pienezza sarebbe semplicemente attribuibile a un rallentamento dello svuotamento gastrico.
Sintomi
La motilità disturbata presente nella dispepsia funzionale porta a una senibilità amplificata nell'intestino superiore (iperalgesia viscerale). Ciò è dovuto allo svuotamento non coordinato e inefficace del tratto digerente superiore, con conseguenti sintomi di dolore, pienezza e gonfiore. Altri sintomi comuni della dispepsia funzionale includono bruciore di stomaco, sapore aspro in bocca, eruttazione eccessiva, nausea e talvolta vomito. Tipicamente, questi sintomi sono sporadici, senza una precisa localizzazione e senza fattori aggravanti. La stragrande maggioranza dei pazienti presenta più di un sintomo. I sintomi della dispepsia funzionale sono generalmente intermittenti e possono presentarsi con maggiore gravità per diverse settimane o mesi, per poi attenuarsi o scomparire del tutto per qualche tempo.


Governo Salute
La Grande Via
Ant
Aspremare
EducareYou
Gvm
Simaiss
Cittadinanza Attiva
Alice Italia
Airc
Abio
Fand