Herpes simplex

L’herpes simplex è un disturbo di natura infettiva causato dal virus omonimo (Herpes simplex virus – HSV di tipo 1 o 2) e caratterizzato dalla comparsa delle tipiche bollicine, ulcerazioni e crosticine (eczema erpetico), prevalentemente nell’area cutanea che circonda le labbra (in questo casso viene chiamato anche “herpes labialis”), o, più raramente, a livello della congiuntiva e della cornea dell’occhio e delle mucose genitali.

Quando interessa l’area cutanea intorno alla bocca, il disturbo è innocuo e privo di implicazioni per la salute generale, ma indubbiamente fastidioso, soprattutto quando tende a ripresentarsi spesso.

In caso di interessamento oculare, orofaringeo (gengivostomatite e faringite erpetica) o genitale, invece, l’infezione da HSV può creare disagi significativi ed esporre al rischio di complicanze.

Occasionalmente, soprattutto tra chi lavora in ambito sanitario (medici, infermieri ecc.), l’HSV può causare “patereccio erpetico” corrispondente a una lesione parzialmente ulcerata e gonfia a livello della falange distale di un dito.

In rari casi, l’herpes simplex può infettare anche il sistema nervoso centrale causando encefalite erpetica (associata a convulsioni e con decorso anche molto severo) o meningite erpetica (caratterizzata da interessamento del midollo spinale a livello lombosacrale e, spesso, da ritenzione urinaria e stitichezza transitorie).

In casi eccezionali, nelle persone fortemente immunodepresse e quando il virus infetta ferite, si possono sviluppare infezioni sistemiche da HSV molto gravi.

L’herpes simplex può infettare anche neonati nei primi giorni o mesi di vita.
Nella maggioranza dei casi, l’herpes neonatale è trasmesso dalla madre al bambino al momento del parto attraverso il contatto con le secrezioni vaginali infette (HPV2), ma a volte può interessare anche i bambini nati da madri prive di segni di infezione da HSV attiva o pregressa.

Di tutte le infezioni da HSV citate, l’herpes labialis è in assoluto la più comune ed è molto diffusa nella popolazione generale di ogni età, ma interessa più spesso i bambini/adolescenti e le persone con una suscettibilità specifica, relativamente immunodepresse o indebolite da altre malattie o situazioni di stress.
Le altre forme di infezione da HSV sono di riscontro molto meno frequente.

Aneddoto

“Quando Tarquinio Prisco fu fatto re di Roma gli venne l’orticaria su tutta la persona.”

www.frasicelebri.it


Ti potrebbe interessare anche:

EYOU.Formazione

Percorsi didattici e corsi di formazione