Apnee ostruttive notturne

Durante il sonno possono verificarsi degli episodi ripetitivi di ostruzione delle vie aeree superiori, spesso accompagnati a riduzione della saturazione di ossigeno. Tali episodi si accompagnano nella quasi totalità dei casi a russamento.
Le apnee si concludono spesso con uno sbuffo o con un rantolo. Le apnee determinano una frammentazione del sonno con conseguente eccessiva sonnolenza diurna. L’andamento in genere è cronico.

Sistemi coinvolti:

  • il sistema respiratorio, quello nervoso e quello cardiovascolare.
  • Incidenza /prevalenza: 4% di uomini in età medio avanzata 2% delle donne in età medio avanzata, età predominante 50/60 anni.
  • Sesso predominante: percentuale maschi 60%, femmine 40%.

Aneddoto

“Il miracolo della sopravvivenza umana: un miracolo ancora più grande, se si pensa che di notte queste povere creature, russando, rivelavano la loro presenza agli animali feroci. Gli unici animali selvatici che russano come noi sono le scimmie antropomorfe.”

Elias Canetti


Ti potrebbe interessare anche:

EYOU.Formazione

Percorsi didattici e corsi di formazione