Salute, Stili di vita, Ultime notizie

Ora solare: ecco perchè fa bene al nostro cervello

Per molti l‘ora solare porta con sè molti aspetti negativi, legati al fatto che le giornate diventano più corte e…

Per molti l‘ora solare porta con sè molti aspetti negativi, legati al fatto che le giornate diventano più corte e l’oscurità della notte sopraggiunge più velocemente, dandoci l’impressione di non aver abbastanza tempo per svolgere le nostre regolari faccende quotidiane. In realtà non è proprio così, anzi per certi aspetti è il proprio il contrario. Rinunciare infatti ad un’ora di chiarore serale in cambio di un’ora di luce piena mattutina ha tantissimi effetti benefici sul nostro organismo, a partire proprio dal nostro cervello.

Ed è proprio su questi aspetti positivi che bisogna concentrarsi, soprattutto per quegli individui che risentono negativamente del passaggio dai mesi estivi (associati al caldo, alle vacanze e al relax) a quelli invernali (in cui si ritorna alla routine della scuola e del lavoro e le temperature si abbassano vertiginosamente). Come riporta un articolo sulla rivista The Conversation, un’ora di sole in più al mattino porta grande giovamento al nostro cervello, al nostro umore e rende la giornate molto più produttive. Vediamo perchè!

Natura e orologio autonomo

Tutta la vita sul nostro pianeta è scandita dall’alternanza di giorno e notte durante l’arco delle 24 ore. Questi due “momenti” della giornata scandiscono i nostri ritmi ed influenzano le nostre funzioni biologiche, al di là di quanto si possa percepire con la vista. Per questo motivo infatti ci viene sonno con l’avvicinarsi della sera, ed è più difficile svegliarsi se ci si trova in un ambiente ancora buio. L’intensità della luce infatti è percepita da speciali cellule della retina collegate in modo diretto con il nucleo soprachiasmatico, un gruppo di neuroni che si occupa di regolare i ritmi circandiani ( le variazioni delle attività biologiche ) del nostro organismo.  Ed è proprio qui che è situato quello che più comunemente chiamiamo “orologio biologico”.

Partire al massimo grazie al sole

Tutto questo meccanismo permette la nostro cervello di regolare la quantità di ormoni da produrre in base alla quantità di luce che ci circonda. Circa 30 minuti dopo il risveglio mattutino, vi è un importante rilascio di cortisolo (detto cortisol awakening response, CAR). Questo ormone è fondamentale per far iniziare la giornata con la giusta grinta ed energia necessaria. Maggiori quantità di cortisolo infatti sono state associate ad una più elevata capacità di apprendimento e ad una migliore plasticità cerebrale, oltre che una più spiccata abilità nel prendere decisioni e pianificare. Il rilascio di questo ormone avviene in maniera più decisa quando ci svegliamo in un ambiente pieno di luce naturale e i suoi effetti benefici sull’organismo sono maggiori.

Per questo motivo poter disporre di un’ora di luce solare in più al mattino non fa altro che darci una carica maggiore per iniziare al meglio e senza affanni la nostra routine quotidiana.