The economics of human potential

The return of investment in childhood care prevention

27 novembre 2021

Ci si può veramente occupare delle prime fasi di vita? Si può veramente pensare di diminuire la patologia organica e psichica e aumentare il potenziale di sviluppo umano dell’individuo e sociale? O è una mera utopia che non può avere riscontri pratici e organizzativi?

Siamo consapevoli di quanto sia cruda la realtà economica della nostra epoca che ci costringe, per certi versi comprensibilmente, a fare i conti con il rapporto costi-benefici anche in termini di salute. Il potenziale economico da investire nelle cure sanitarie è purtroppo limitato ed è importante farlo “rendere”. C’è chi vede in queste considerazioni una deludente rinuncia a poterci occupare in modo “umano” degli individui. Ma qualcuno ha fatto i conti?

Abbiamo deciso, con questo evento, di dare una forte impronta economica alle nostre argomentazioni coinvolgendo economisti di spicco, con esperienza nella gestione delle risorse sanitarie e organizzando una tavola rotonda con figure istituzionali e politiche.

Potremmo ritrovarci a scoprire insieme come una nuova medicina, basata sul rinforzo delle radici iniziali degli individui, possa essere la migliore quotazione in borsa che si potrebbe immaginare; questo anche con risvolti insospettati sulla crescita e il potenziale umano della nostra società.

Locadina del corso del 27 Novembre 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

*

EYOU.Formazione

Percorsi didattici e corsi di formazione