Lesioni oculari

25

Le lesioni oculari sono gravi, in quanto possono portare alla perdita della vista o ad un’infezione. È, quindi, importante chiedere la consulenza di un’oculista.

Lesioni penetranti

Molte lesioni penetranti sono evidenti. Bisogna sospettare una lesione penetrante ogni volta che si osserva una lacerazione o un taglio alla palpebra.

Cosa fare?

  1. Non bisogna rimuovere per nessun motivo gli oggetti conficcati nell’occhio.
  2. Proteggere l’occhio con un’imbottitura intorno all’oggetto.
  3. Coprire l’occhio sano con una benda per evitare movimenti dell’occhio danneggiato.

Traumi oculari

Nel caso si tratti di traumi oculari applicare un impacco di ghiaccio per 15 minuti, in modo da ridurre la tumefazione ed il dolore. È necessario che il paziente si rechi dall’oculista in caso di dolore o riduzione della vista.

Tagli dell’occhio e della palpebra

Nel caso di tagli, è necessario bendare entrambi gli occhi e non applicare pressione sull’occhio leso, in quanto ciò potrebbe danneggiare la vista.

Ustioni chimiche

Spesso gli alcali possono causare danni più gravi rispetto agli acidi, in quando penetrano in profondità e agiscono più a lungo. Se si parla di alcali si tratta di detergenti a secco, detersivi, cemento, ammoniaca, gesso e soda caustica. Gli acidi più comuni invece sono: acidi nitrico, acido solforico, acido cloridrico ed acido acetico. Il danno si può verificare nel giro di 5 minuti, per cui è molto importante essere veloci nella rimozione della sostanza chimica.

Avulsione dell’occhio

Un forte colpo sull’occhio può provocare la fuoriuscita dell’occhio stesso dalla cavità. Per prima cosa è importante coprire l’occhio con una medicazione umida e proteggerlo con un bicchiere di carta o un cartone ripiegato. Coprire l’occhio sano con una benda, in modo da bloccare i movimenti dell’occhio leso.

Corpi estranei

I corpi estranei oculari sono la causa più frequente di lesione oculare.

Cosa fare?

  1. Evitare che il paziente si strofini l’occhio ed evitare che rimuova il corpo estraneo.
  2. Sollevare la palpebra superiore sopra quella inferiore e permettere alle lacrime di portare via l’oggetto all’interno dell’occhio. Se l’oggetto rimane all’interno, mantenere l’occhio chiuso.
  3. Cercare di estrarre l’oggetto sciacquando con acqua tiepida. Mantenere aperte le palpebre e muovere l’occhio mentre si risciacqua.
  4. Se l’oggetto è visibile, cercare di eliminarlo con una garza sterile o con un panno umido e pulito.

Ustione da luce

Le ustioni da luce sono causate dalla luce ultravioletta ed il dolore si sviluppa dopo alcune ore dall’esposizione. È necessario coprire gli occhi con un impacco freddo e se il dolore persiste prendere un analgesico.

Lenti a contatto

Se un paziente ha una lesione oculare e porta le lenti a contatto, deve rimuoverle immediatamente.

Fonte: Guida Tascabile di Pronto Soccorso di Mediserve