I benefici della (cauta) esposizione al sole

47

Soprattutto ora che il clima sta diventando sempre più rovente e l’irraggiamento UV è ai massimi livelli, limitare l’esposizione al sole è una priorità per tutti e a qualunque età, se si vuole evitare eritemi e scottature nell’immediato e ridurre il rischio di sviluppare melanoma e altri tumori cutanei negli anni a venire. Ma ciò non significa dover rinunciare completamente al sole. A piccole dosi, al mattino presto o al tramonto oppure nei mesi meno caldi dell’anno, l’esposizione ai suoi raggi è preziosa per l’organismo. E non soltanto perché permette di fare scorta di vitamina D, indispensabile per la salute delle ossa e per molte altre funzioni dell’organismo, ma anche per molte altre ragioni. Scopritele cliccando qui.